Alea jacta est!

ottobre 12, 2006

Il dado è tratto. Ho deciso. Addio, Milano. Me ne vado tra i colli toscani e le campagne umbre.

Ancora non so alcuni dettagli del nuovo “impiccio” (non lo chiamo lavoro, sono solo poche ore a settimana), però sono contenta lo stesso. Non è che Milano non sia bella, anzi: è una città spettacolare. Il mio problema con Milano è che mi sento sola, e non mi trovo a mio agio in tante cose. E poi, diciamola tutta, Milano è CARA. Costosa, intendo.

Cambio aria… Tanto, è un periodo in cui non mi interessa mettere radici. Partirò tra due o tre giorni.

Quando incontrerò il mio Lui, questo Lui dovrà sapere tutto, della mia vita, e accettarlo. Lo so, non sarà facile. Ma nella vita di cose facili non ce ne sono tante. E poi, caro Lui futuro, dimmi: preferisci una che ha fatto (e mai più farà, dato che ti ha trovato) un lavoro “criticabile”, o preferisci una che non è sincera, e che magari se ne va a zonzo a cornificare?

Che dite, ho qualche chance?

9 Risposte to “Alea jacta est!”


  1. Un giorno la paura bussò alla porta, il coraggio andò ad aprire e non c’era nessuno…

    buon viaggio. J.

  2. giuli Says:

    beata te che puoi!
    buon viaggio

  3. unoalgiorno Says:

    Juri: bellissima!

    giuli: grazie!

    Bacione a entrambi

  4. Daniele Medri Says:

    Un consiglio, non dire niente al tuo futuro lui. Tu vuoi dimenticare, lui sicuramente non vuole sapere.

    Si va in bagno tutti i giorni (discutibile) lasciando “qualcosa di noi” che puzza e non è molto gradito ma non per questo ce ne preoccupiamo più di tanto sul “dove sarà ora” e “cosa farà”. Esempio pulp, ma eloquente.

    Poi vedi tu..

  5. Simone Says:

    Sii felice di non mettere radici,sei giovane e hai un mondo da esplorare.
    E poi diciamocelo… la toscana è la migliore regione d’Italia :)
    Buon viaggio ;)

    Per il futuro lui, è meglio conoscersi realmente che nascondere.
    Perchè le cose che vengono a galla dopo sono le peggiori da sopportare.

  6. Maxime Says:

    Il lavoro criticabile potresti continuare a farlo tra le mura domestiche, col tuo Lui. Che sotto “tortura” ti perdonerebbe tutto, ed apprezzerebbe la sincerità.

  7. unoalgiorno Says:

    Daniele: l’esempio pulp è molto crudo ma altrettanto apprezzabile.
    Concordo più con simone e maxime sul fatto di dire tutto.
    Di base sono una persona estremamente sincera.

  8. piero Says:

    “Memento mori” era il motto dei trappisti. Ho letto qualche pagina del tuo originalissimo blog: scrivi bene e mi chiedo se esisti veramente. Una vita passata come la tua mi chiedo anche quale soddisfazione possa dare (è evidente da come scrivi, che ti piace il sesso promiscuo,in modo molto “maschile”- c’è una sorta di compiacimento per i maschietti che leggono, dedicata all’annotazione delle dimensioni, sempre piccole !! del pene, la durata dell’orgasmo …-), e che senso abbia se non quello di accumulare tanti soldi nel modo più facile, e per un periodo “finito”. Non vedi un futuro, infatti, se non con un lui che ti accetti, per quello che sei e che prometterai di non essere più : l’umanità è varia. Ti auguro di trovarlo

  9. koalaubriaco Says:

    onestamente preferirei la prima…com’è andata in toscana poi?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: